OPPORTUNITA’
La logica del “se è bravo a svolgere il proprio lavoro ed ha buoni rapporti interpersonali sarà sicuramente bravo a guidare il lavoro di eventuali collaboratori” ha imperversato per anni. Tuttora è il principio guida che seguono molti imprenditori e direttori del personale nel promuovere bravi collaboratori a responsabilità manageriali che comportano la supervisione di altri.
Il passaggio dal “saper fare” al “saper far fare” è universalmente difficile, anche per coloro che eccellendo nel lavoro e nei rapporti interpersonali dimostrano una buona attitudine alla leadership. Le difficoltà più ricorrenti per ogni leader sono:
fare tutto da soli senza trovare tempo per i collaboratori o delegare;
saper distinguere quando occorre essere direttivi e quando partecipativi;
comprendere che la credibilità non nasce dal ruolo, ma si conquista ogni giorno;
saper dialogare con i collaboratori e non investire tempo sul loro sviluppo;
comunicare con precisione le proprie aspettative

FINALITA’
Aiutare i partecipanti a prendere consapevolezza del proprio ruolo, inteso come insieme di mezzi e comportamenti, per migliorare la gestione e la motivazione del proprio personale.

OBIETTIVI SPECIFICI
Comprendere il ruolo del supervisore nella gestione delle risorse umane.
Identificare un percorso di sviluppo delle capacità manageriali.
Prendere coscienza delle proprie capacità comunicative nella relazione con i collaboratori.
Valutare la propria leadership e applicare uno stile flessibile a seconda delle situazioni;
Identificare opportuni strumenti motivazionali.

MATERIALI
Ogni partecipante riceverà un manuale di esercitazioni dal titolo “Leadership e gestione del cambiamento” originale Change e coperto da copyright, che segue fedelmente lo sviluppo del corso. Il set didattico comprende anche il libro omonimo della collana Change S.p.A.

METODO DI LAVORO
Il corso è estremamente pratico, imperniato su casi realistici da discutere e simulare, allo scopo di potenziare la presa di coscienza sulle proprie capacità manageriali.
Ogni partecipante identificherà durante il corso stesso le proprie aree di sviluppo compilando e comunicando il piano post corso.

PARTECIPANTI
Tutti coloro che hanno responsabilità di personale, dal manager senza esperienza nel ruolo a quello con esperienza che desidera potenziare la sua capacità nella gestione delle risorse umane.

DURATA
Tre giorni seguiti da 1-2 ore di coaching individuale dopo il corso stesso.

PROGRAMMA
1* INTRODUZIONE AL CAMBIAMENTO: I processi di cambiamento comportamentale, gli ostacoli al cambiamento, l’attitudine positiva.
2* IL RUOLO DEL SUPERVISORE: orizzonti della leadership, ostacoli all’azione sugli altri, principali capacità che caratterizzano il ruolo manageriale, come svilupparle, obiettivi nella gestione del personale.
3* COSTRUZIONE DELLA CREDIBILITA’: le qualità manageriali, l’impatto, la coerenza, come crearsi un’immagine di orientamento alle persone.
4* PRINCIPI DI COMUNICAZIONE: la comunicazione responsabilizzante, la comunicazione tra capo e collaboratore, l’ascolto attivo, il flusso di informazioni a tutti i livelli, tipologie di colloqui con i collaboratori
5* STILI DI LEADERSHIP: stile direttivo verso stile partecipativo, esercitazioni sulla pratica della leadership.
6* LA DELEGA: le finalità della delega e i suoi vantaggi, Il piano di delega.
7* POSTULATI DELLA MOTIVAZIONE: principi della motivazione, la motivazione aziendale, dirigere i bisogni individuali verso gli obiettivi aziendali, il ciclo motivazionale.
8* PIANO DI SVILUPPO POST CORSO: condivisione col docente del piano individuale di sviluppo.
9* COLLOQUIO INDIVIDUALE DI COACHING (2 ORE): come mettere in atto un piano concreto di cambiamento.

TESTO DI RIFERIMENTO

Prodotti correlati

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca